Schede Mobili

OnePlus annuncia l'integrazione di Google Duo per tutti i suoi dispositivi con l'aggiornamento Android 9.0 Pie

OnePlus 6T, OnePlus 6, OnePlus 5, OnePlus 5T e OnePlus 3 e OnePlus 3T riceveranno l'integrazione di Google Duo con l'aggiornamento di Android 9.0 Pie.

OnePlus, Google Duo, integrazione OnePlus Duo, OnePlus 6, OnePlus 6T, aggiornamento OnePlus 6T OxygenOS, nuovo aggiornamento OnePlus 6, Google Duo OnePlus 6T, Google Duo OnePlus 6, OnePlus 5T, Android 9.0 Pie, aggiornamento Android PieL'integrazione di Google Duo verrà rilasciata per OnePlus 6T, OnePlus 6, OnePlus 5, OnePlus 5T e OnePlus 3 e OnePlus 3T con l'aggiornamento ad Android 9.0 Pie.

OnePlus ha annunciato che realizzerà un'app di videochiamata, Google Duo come funzione nativa per le videochiamate sui suoi dispositivi. All'inizio di questa settimana, la funzionalità è stata implementata nelle build Open Beta dei dispositivi OnePlus 6 e 6T. Inoltre, l'integrazione Duo verrà rilasciata per OnePlus 5, OnePlus 5T eOnePlus 3eOnePlus 3Tcon l'aggiornamento di Android Pie.

Sebbene Duo verrà creato come funzione nativa per le videochiamate, l'opzione per accedere alla tradizionale opzione di videochiamata dell'operatore sarà ancora presente. Gli utenti possono accedere a Contatti > Seleziona contatto > Visualizza tutto > Scegli videochiamata per selezionare questa opzione.

L'integrazione più profonda con Google Duo significa essenzialmente che le videochiamate native sui telefoni OnePlus saranno gestite da Google Duo e gli utenti non dovranno fare affidamento su applicazioni di terze parti come Skype, WhatsApp o Facebook Messenger.



Le videochiamate effettuate con Google Duo verranno visualizzate anche nei registri delle chiamate recenti degli utenti. L'integrazione avverrà attraverso più funzioni native tra cui registri delle chiamate, contatti, tastierino numerico e messaggistica.

OnePlus 6Te OnePlus 6 hanno già ricevuto rispettivamente OxygenOS 9.0.12 e OxygenOS 9.0.4, che includono questa funzione. L'aggiornamento porta con sé anche correzioni di bug generali e miglioramenti del sistema insieme alla patch di sicurezza Android di gennaio per entrambi i dispositivi.

In precedenza, OnePlus aveva annunciato l'integrazione di Google Lens nella sua app fotocamera nativa. Google Lens sfrutta l'apprendimento automatico per mostrare dettagli rilevanti sugli oggetti su cui è puntata la fotocamera, come libri, edifici e altro ancora. Consente inoltre di scansionare i codici QR.